Cottura base del miglio
Cottura base del miglio

Cottura base del miglio

Indicazioni di base per la cottura del miglio ad assorbimento

Autore: Mangianatura, Roberta Colombini

Per quante persone
4 persone
Tempo di preparazione
5 minuti
Tempo di cottura
12 minuti
Ingredienti
2
Difficoltà
Facile

Note aggiuntive

+ l'eventuale tempo di ammollo (min. 15 minuti)

Ingredienti

Acqua
400 g
Miglio decorticato
200 g

Nutrienti per porzione

Fasi della ricetta

  • 1

    Lava il miglio sotto l'acqua corrente finché l’acqua risulterà limpida. Se ne hai il tempo lascialo in ammollo per un quarto d'ora. Oltre a facilitarne la cottura, per il miglio come per tutti i cereali a chicco molto piccolo (es quinoa, amaranto...), l'ammollo serve per eliminare le saponine, responsabili della nota di sapore leggermente amarognola. Trascorso il tempo dell'ammollo, scola il miglio e, a seconda del risultato che desideri ottenere, procedi come segue:

  • 2

    Se vuoi una cottura con chicchi sgranati, da usare ad esempio per un'insalata, tosta leggermente il miglio con un cucchiaio di olio nella pentola e solo dopo un paio di minuti aggiungi una quantità d’acqua pari a circa il doppio del volume del miglio. Aggiungi poco sale, se lo desideri, e lascia cuocere, a pentola coperta e fuoco basso fino a quando tutto il liquido risulterà assorbito.

  • 3

    Se vuoi ottenere una consistenza tipo polenta, ad esempio per usare il miglio come base per uno sformato, mettilo a lessare direttamente con acqua, pari a tre volte il suo volume. Porta a ebollizione, aggiungi poco sale, se lo desideri, e lascia cuocere, a pentola coperta e fuoco basso fino a quando tutto il liquido risulterà assorbito.

  • 4

    A questo punto, se vuoi mantenere una cottura al dente, togli il tegame dal fuoco e versane il contenuto su di un vassoio o una teglia da forno, allargalo e distribuiscilo bene in modo da accelerarne il raffreddamento, bloccando così la cottura, che altrimenti continuerebbe con il calore residuo rimasto nella pentola.

  • 5

    Una volta cotto, il cereale può essere consumato subito come sostituto del pane, utilizzato come ingrediente per altre preparazioni, oppure lasciato raffreddare e poi conservato in frigorifero per 3-4 giorni. Un grosso vantaggio per chi ha poco tempo per cucinare!

Note conclusive

Trucchi di benessere Questo tipo di cottura, detta appunto “ad assorbimento”, è l’ideale per non disperdere i nutrienti del cereale nell’acqua di cottura.

NB: la precisa quantità di acqua per la cottura ad assorbimento è un fattore influenzato dal tipo di cereale, dal grado di umidità residua nel chicco, dal tempo intercorso fra il raccolto e l'utilizzo, dall'intensità della fiamma... per le prime volte sarà utile controllare spesso l'andamento della cottura e intervenire sulla regolazione della fiamma a seconda di quanto il miglio si sta asciugando. Anche il coperchio ha una funzione importante: mettilo se il miglio si sta asciugando troppo oppure toglilo se hai bisogno di fare evaporare più acqua.

Nutrizione


ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito/app sono presentate a solo scopo informativo ed in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di determinati alimenti o ricette, si consiglia di contattare il proprio medico.


Sana Cucina è un progetto di Embory ltd - London. Sito e app a cura di DM Digital

Copyright © 2017 Cookies & Privacy Policy