Sformatini di miglio e porri all'aceto balsamico con crema di zucca
Sformatini di miglio e porri all'aceto balsamico con crema di zucca

Sformatini di miglio e porri all'aceto balsamico con crema di zucca

Secondi

La morbidezza del miglio, la cremosità delle mandorle che si fonde con l'aroma intenso del porro e lo arrotonda, la dolcezza semplice della zucca che incontra la dolcezza ricercata dell'aceto balsamico. Sapori da scoprire insieme.

Autore: Mangianatura, Roberta Colombini

Per quante persone
4 persone
Tempo di preparazione
20 minuti
Tempo di cottura
35 minuti
Ingredienti
7
Difficoltà
Facile

Per velocizzare la preparazione

Prepara gli sformatini il giorno prima, pronti da cuocere.

Ingredienti

Miglio decorticato
100 g
Porri
150 g
Mandorle
50 g
Aceto balsamico
q.b.
Zucca gialla
600 g, polpa
Olio di oliva extra vergine
3 cucchiai
Sale marino integrale fino
qb

Nutrienti per porzione

  • Proteine 12 %
  • Lipidi 55 %
  • Glicidi 33 %
  • Energia 292 kcal
  • Proteine 17.9 g
  • Lipidi 25.5 g
  • Carboidrati disponibili 3.5 g
  • Fibra totale 3.5 g
  • Potassio 505 mg

Fasi della ricetta

  • 1

    Lava il miglio sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali impurità. Se ne hai il tempo lascialo a bagno per un quarto d’ora. Quindi mettilo a lessare con acqua, leggermente salata, pari a tre volte il suo volume. Il miglio pronto quando avrà assorbito tutta l’acqua. NB: per questa ricetta serve che il miglio sia molto cotto, non sgranato. Per questo motivo la quantità d’acqua indicata è superiore a quella solitamente necessaria.

  • 2

    Nel frattempo dedicati agli altri ingredienti: frulla le mandorle fino a ridurle in farina.

  • 3

    Monda il porro, taglialo a metà nel senso della lunghezza e lavalo bene sotto l’acqua corrente per eliminare gli eventuali residui terrosi intrappolati fra le foglie. Taglialo a rondelle compresa anche l’anima gialla/verde. Preriscalda il forno a 200 gradi.

  • 4

    Fai stufare il porro in padella con un cucchiaio di olio, uno di acqua e poco sale. Aggiungi eventualmente poca acqua, se necessario per portare a cottura. Quando sarà morbido aggiungi il miglio, ormai cotto, e lascia insaporire per uno o due minuti.

  • 5

    Pennella un velo d’olio sul fondo e le pareti degli stampini individuali e rivestili con un velo di mandorle frullate. Riprendi il composto di miglio, unisci le restanti mandorle (frullate a fondo) e mescola per amalgamare.

  • 6

    Riempi gli stampini con il composto, livellando in superficie. Quindi passa a gratinare in forno caldo a 200° per 15 min. Trascorso questo tempo, estrai gli stampini dal forno e rovesciali sulla leccarda rivestita di carta da forno. Inforna nuovamente per 5 minuti circa in modo da dorare leggermente la superficie.

  • 7

    Per questa versione natalizia ti suggeriamo di servire i tuoi sformatini con una crema di zucca semplicissima, ottenuta riducendo la zucca in dadolata e cuocendola in tegame con poca acqua. Quando la zucca sarà così tenera da spappolarsi con la forchetta, trasferiscila in un frullatore assieme a olio e sale e frulla fino ad ottenere una crema morbida, regolando la consistenza con l’acqua di cottura.

  • 8

    Disponi gli sformatini nei piatti individuali, completa con la crema di zucca e impreziosisci con un filo di aceto balsamico tradizionale di Modena.

Note conclusive

Puoi servire gli sformatini accompagnati da un’insalata, abbinarli a un altra portata o portarli in tavola come unico secondo. In questo caso ti consigliamo di raddoppiare la ricetta, per servire due sformatini a persona. Le quantità indicate sono infatti per quattro sformatini monoporzione.

Nutrizione


ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito/app sono presentate a solo scopo informativo ed in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di determinati alimenti o ricette, si consiglia di contattare il proprio medico.


Sana Cucina è un progetto di Embory ltd - London. Sito e app a cura di DM Digital

Copyright © 2017 Cookies & Privacy Policy