Risotto integrale con piselli freschi e fiori di acacia
Risotto integrale con piselli freschi e fiori di acacia

Risotto integrale con piselli freschi e fiori di acacia

Primi, Piatti completi

Elogio alla primavera per un piatto raffinato che unisce due chicche di stagione come i saporitisimi piselli freschi e i profumatissimi fiori di acacia. Un piatto unico che, grazie al moderato apporto proteico dei piselli, può costituire un pasto completo leggero con l'eventuale aggiunta di una insalatina fresca. Un'unica accortezza: per non mettere a rischio la salute tua e delle persone per cui desideri cucinare, dobbiamo raccomandarti di avventurarti nell'autoraccolta solo se sei esperto/a! Non fidarti di disegni o descrizioni sommarie: molte piante sono simili fra loro e il regno vegetale comprende diverse specie tossiche per l'uomo!

Autore: Mangianatura, Roberta Colombini

Per quante persone
4 persone
Tempo di preparazione
15 minuti
Tempo di cottura
70 minuti
Ingredienti
10
Difficoltà
Facile

Per velocizzare la preparazione

Puoi preparare il brodo il giorno prima. Puoi cuocere parzialmente il riso in pentola a pressione prima di aggiungere i piselli (10 minuti a pressione equivalgono a circa 20 minuti di cottura tradizionale).

Ingredienti

Riso integrale
360 g
Piselli freschi
350 g
Cipolle bianche
1/2 cipolla (circa 100 g)
Carote
1
Sedano
1 costa
Cipolle dorate
1
Vino bianco
1 bicchiere (facoltativo)
Olio di oliva extra vergine
2 cucchiai
Sale marino integrale fino
q.b.
Fiori di acacia
4 infiorescenze (robinia pseudoacacia)

Nutrienti per porzione

  • Proteine 12 %
  • Lipidi 24 %
  • Glicidi 64 %
  • Energia 227 kcal
  • Proteine 6.5 g
  • Lipidi 6.15 g
  • Carboidrati disponibili 39 g
  • Acido folico 62 mcg

Fasi della ricetta

  • 1

    Versa il riso in una brocca e ponila sotto il getto dell'acqua corrente, in modo da sottoporre il cereale ad un lavaggio che eliminerà le eventuali impurità per tracimazione, assieme all'acqua che esce dalla brocca. NB: regola il flusso in modo da non fare fuoriuscire anche il riso. Se ne hai il tempo, lascia in ammollo per una mezz’ora circa in modo da facilitare la successiva cottura.

  • 2

    Prepara il brodo: Versa in un tegame circa tre litri di acqua, aggiungi la carota, il sedano (foglie comprese) e la cipolla dorata sbucciata, il tutto tagliato in grossi pezzi. Poni il tegame sul fuoco e porta ad ebollizione. Aggiungi sale e fai cuocere per almeno mezz’ora.

  • 3

    Prepara un trito fine con la mezza cipolla bianca, versalo in una casseruola con un cucchiaio di olio, uno di acqua e un pizzico di sale e fai stufare per 3-4 minuti, aggiungendo poca acqua se necessario. Quindi unisci il riso, scolato dall'acqua di ammollo. Fai tostare per un paio di minuti, poi sfuma con il vino (se lo desideri). Una volta assorbito, aggiungi un mestolo di brodo e continua la cottura a pentola coperta (a seconda della varietà di riso scelta, il tempo necessario per portare a cottura il tuo risotto sarà fra i 35 – 50 minuti circa. Verifica il tempo indicato sulla confezione).

  • 4

    Continua la cottura del riso, aggiungendo brodo mano a mano che si asciuga, e nel frattempo sgrana i piselli freschi. Uniscili al riso a metà cottura circa, impiegheranno 15-20 minuti (a seconda delle dimensioni) per diventare morbidi. Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungi anche i fiori di acacia, staccati dal raspo (è una buona idea conservare qualche singolo fiore per decorare). NB: alcune fonti sostengono che i fiori d'acacia risentano di una certa tossicità derivante dal fatto che altre parti della pianta contengono effettivamente una tossina. Per maggiore sicurezza si possono eliminare i pistilli, indiziati di una qualche tossicità, prima dell'uso.

  • 5

    Impiatta il risotto, completando con un filo di un buon olio extravergine di oliva spremuto a freddo e qualche fiore di acacia crudo.

Note conclusive

Difficile, onestamente, parlare di "risotto" utilizzando un integrale. Il riso integrale infatti non si manteca, perché l'amido rimane trattenuto all'interno del chicco dalla cuticola. Ma le ragioni per scegliere un riso integrale anziché un bianco sono talmente valide (inferiore indice glicemico, presenza di fibra, vitamina E, minerali e antiossidanti), da non lasciare dubbi nella scelta.

Tips: Per ottenere una consistenza morbida e cremosa che richiami quella del risotto, a cottura ultimata puoi raccogliere qualche cucchiaiata di riso e un mestolo di brodo nel bicchiere di un frullatore, frullare fino a crema e amalgamare al resto del riso.

Nutrizione


ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito/app sono presentate a solo scopo informativo ed in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di determinati alimenti o ricette, si consiglia di contattare il proprio medico.


Sana Cucina è un progetto di Embory ltd - London. Sito e app a cura di DM Digital

Copyright © 2017 Cookies & Privacy Policy