Tortelli di zucca, funghi e fagioli con farina di farro integrale
Tortelli di zucca, funghi e fagioli con farina di farro integrale

Tortelli di zucca, funghi e fagioli con farina di farro integrale

Primi, Piatti completi

Pasta ripiena fatta in casa in versione semintegrale e totalmente vegetale, ideale per tutte le occasioni, per un pranzo o cena infrasettimanale ma anche e soprattutto per occasioni speciali.

Autore: bye-bye salsiccia by Fabiana Toni

Per quante persone
6 persone
Tempo di preparazione
90 minuti
Tempo di cottura
4 minuti
Ingredienti
12
Difficoltà
Difficile

Note aggiuntive

+ 50 minuti circa per la disidratazione della zucca in forno, 15 minuti per la cottura dei funghi e 10 minuti per l'olio con la salvia / I fagioli bianchi di Spagna possono eventualmente venire sostituiti da fagioli cannellini

Per velocizzare la preparazione

E' possibile prepararli in anticipo e congelarli (in questo caso il tempo di cottura si allunghera' a 10 minuti)

Ingredienti

Semola rimacinata di grano duro
150 g (preferibilmente di grano antico)
Farina di farro integrale
150 g
Acqua
175 ml ca.
Zucca delica
300 g gia' disidratata (ca. mezza zucca)
Fagioli bianchi di Spagna
150 g gia' cotti
Aglio
2 spicchi
Prezzemolo fresco
una manciata (ca. 15-20 g)
Funghi portobello
1 grosso (ca. 100 g)
Noci
100 g
Noce moscata
q.b.
Sale marino integrale fino
q.b.
Olio di oliva extra vergine
50 ml ca.

Nutrienti per porzione

  • Proteine 13 %
  • Lipidi 46 %
  • Glicidi 41 %
  • Energia 382 kcal
  • Proteine 12 g
  • Lipidi 20 g
  • Carboidrati disponibili 42 g
  • Fibra totale 5 g
  • Potassio 620 mg
  • Ferro 3 mg

Fasi della ricetta

  • 1

    Iniziare disidratando la zucca in forno. Tagliarla a spicchi, adagiarla su una teglia ricoperta da carta da forno e cuocerla per circa 50 minuti a 180 gradi.

  • 2

    Nel frattempo tagliare il fungo portobello a cubetti, lavare il prezzemolo, asciugarlo e tritarlo finemente insieme ad uno spicchio d'aglio.

  • 3

    Cuocere i funghi in padella a fuoco basso con un cucchiaio d'olio, un pizzico di sale ed un cucchiaino di prezzemolo tritato per circa 10 minuti o in ogni caso fino a che la loro acqua sia evaporata. Lasciare raffreddare.

  • 4

    Una volta pronta estrarre la zucca dal forno. Dopo averla lasciata raffreddare, mettere la polpa della zucca in una ciotola capiente, poi in un robot da cucina insieme ai fagioli e frullare il tutto fino ad ottenere una crema.

  • 5

    In un robot da cucina tritare finemente le noci. Aggiungerle al composto di zucca e fagioli, insieme anche ai funghi, il prezzemolo, l'aglio, una macinata di noce moscata (preferibilmente fresca) e un pizzico di sale. Mescolare tutto e mettere da parte.

  • 6

    Impastare le due farine usando 150 ml di acqua e aggiungerne altra se questo risulterà necessario*. Una volta ottenuto un panetto omogeneo, stendere l'impasto con il mattarello o usando una macchina per stendere la pasta (in questo modo sarete sicuri che lo spessore sia sempre lo stesso).

  • 7

    Con un coppapasta, ritagliare dei cerchi e con l'aiuto di un cucchiaino farcite ogni disco con una noce di ripieno.

  • 8

    Chiudere ciascun tortello creando una mezza luna e, con pollice e indice, ripiegare i bordi dell'impasto verso l'interno.

  • 9

    Ripetete l'operazione fino a esaurimento del ripieno e dell'impasto. Possibilmente riponeteli su di un vassoio apposito per asciugare la pasta, ovvero con un telaio in rete alimentare alla base.

  • 10

    Nel caso in cui avanzasse un po' di impasto, e' possibile realizzare dei semplicissimi maltagliati: tirare la pasta sottile e tagliarla in due o più direzioni non necessariamente perpendicolari tra loro. Infarinare bene e mettere da parte o congelare.

  • 11

    Mettere una pentola con abbondante acqua sul fuoco e portare a ebollizione. Nel frattempo fare insaporire a fuoco lento un po' di olio (ca. 3 cucchiai) in un pentolino con uno spicchio d'aglio e qualche rametto di salvia fresca fino a che la salvia risulterà croccante. Mettere da parte e ungere con un filo d'olio una pirofila.

  • 12

    Quando l'acqua avrà raggiunto il punto di ebollizione, salare con un pugnetto di sale grosso marino integrale e gettare i tortelli, circa 20, il più possibile contemporaneamente. Dopo 4 minuti estrarli con un colino.

  • 13

    Adagiarli nella pirofila e fare i piatti insaporendo con l'olio e la salvia croccante. Per una porzione considerate dagli 8 ai 10 tortelli (ca. 160-200 g). Ripetere l'operazione fino a esaurimento.

  • 14

    Per una occasione speciale componete il piatto usando dei piatti piani e possibilmente allungati. In alternativa condite con l'olio fresco ed una manciata di prezzemolo fresco.

Note conclusive

Questi tortelli di zucca vogliono offrire una alternativa più salutare ai classici “tortelli di zucca”. L'impasto e' fatto senza l'utilizzo delle uova con una miscela al 50% di farina di semola e farina di farro integrale macinata a pietra, risultando quindi più leggera e più ricca di fibre. Il ripieno inoltre non utilizza latticini privilegiando l'utilizzo di frutta secca a guscio, le noci, ricche di grassi di buona qualita' (omega-3 e omega-6 nelle giuste proporzioni). Nota bene: Il sapore e la consistenza della zucca e' fondamentale, in particolare deve essere ben asciugata al forno. Nel caso in cui il ripieno risulti troppo secco aggiungere eventualmente del pangrattato (preferibilmente integrale e a lievitazione naturale). *la proporzione acqua/farina e' normalmente di 1 a 2, ma le farine integrali assorbono normalmente più acqua, per questo si consiglia qui di usarne più del 50% rispetto al peso delle farine. Inoltre la quantità di acqua necessaria dipende non solo dal tipo di farina, ma anche dalla stagione in cui ci si trova e dal conseguente tasso di umidità nell'aria: in linea di massima d'estate ne servirà di più e d'inverno di meno.

Nutrizione


ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito/app sono presentate a solo scopo informativo ed in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di determinati alimenti o ricette, si consiglia di contattare il proprio medico.


Sana Cucina è un progetto di Embory ltd - London. Sito e app a cura di DM Digital

Copyright © 2017 Cookies & Privacy Policy