Alimentazione e raffreddore: quale legame?

25/01/2018
  • By: Carolina Poli
Alimentazione e raffreddore: quale legame?

Sei in balia del raffreddore da settimane? Il tuo sistema immunitario è un po’ in affanno? 
Sappi che una corretta alimentazione, ricca di sali minerali, vitamine e antiossidanti, può essere importante, nelle stagioni fredde, per prevenire le patologie da raffreddamento e per sostenere il nostro sistema immunitario nel caso le avessimo contratte. 
Ad avere un ruolo fondamentale sono soprattutto:

  • lo zinco, contenuto soprattutto negli alimenti di origine animale come latte e carni.
  • la vitamina D, con potenzialità antimicrobiche,
  • gli isoflavoni presenti particolarmente nella soia, che esercitano effetto antiossidante.
  • i simbiotici ovvero l’associazione di probiotici (fermenti lattici) e prebiotici (fibre solibili) utili al sostenimento della flora batterica intestinale. Anche una flora batterica intestinale alterata può essere, infatti, causa della riduzione del trofismo immunitario. Alimenti naturalmente ricchi in fermati lattici sono lo yogurt, il kefir e i vari latti fermentati, mentre per quanto riguarda l’ introduzione delle fibre prebiotiche é  sufficiente assumere le 5 porzioni giornaliere consigliate di frutta e verdura.
  • allicina, molecola con proprietà antimicotiche, antivirali e antibiotiche contenuta soprattutto in aglio, cipolla e scalogno.
  • la vitamina C, potente  antiossidante, è un nutriente cardine nella prevenzione, si è  visto riuscire a limitare l’infezione delle vie aeree e la durata del raffreddore, per questo motivo via libera agli alimenti ricchi in questa vitamina come peperoni, kiwi, agrumi, lattuga, broccoli, cavoletti di bruxelles, pomodori ecc.

Purtroppo però non è del tutto scientificamente provato che l’assunzione di determinati cibi possa in qualche modo evitare l’incidenza di raffreddore, mentre lo è il contrario ovvero che una malnutrizione o un’iponutrizione, ovvero stili alimentari che non garantiscano i giusti apporti di micronutrienti, possano incrementare la possibilità di contrarre questo tipo di patologie.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito/app sono presentate a solo scopo informativo ed in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di determinati alimenti o ricette, si consiglia di contattare il proprio medico.


Sana Cucina è un progetto di Embory ltd - London. Sito e app a cura di DM Digital

Copyright © 2017 Cookies & Privacy Policy